Indice articoli

 

SST-SX600-G: meccanismi di dissipazione, ventola e rumorosità

 

Meccanismi di dissipazione, ventola e rumorosità

Si è scelto di adottare una ventola del produttore “ADDA” avente P/N “AD0812UB-D91", avente queste caratteristiche DC12V, 4,32W (0,36A). Il produttore riporta dBA minimi pari a 18, notificando la presenza di un sistema di termoregolazione tale per cui con carichi bassi la ventola non si accende. Nel nostro modello, reivisione 1.1, a default la ventola era in effetti immobile. Anche con carichi bassi la rumorosità complessiva si è attestata su livelli decisamente bassi, ragione per cui quanto affermato nella presentazione del prodotto corrisponde a realtà. Data l’assenza di un simulatore di carico dedicato, purtroppo non possiamo fornirvi misurazioni dirette, anche perché la rumorosità del sistema di test era molto superiore a quella dell’alimentatore. Comunque sia la rumorosità non sarà una peculiarità di questo modello. In  questo caso è necessario montare l’alimentatore alla solita maniera, ovvero con le fessure di ventilazione rivolte verso il basso ( per favorire l’espulsione posteriore ed evitare l’accumulo di polvere).

 

 

Ecco il part number della ventola:

SSTONE SFX 600 00043

 

Da notare che è differente rispetto al modello adottato nel 450W

00022 SFX 450

 

Lunghezza cavi e modularità

La lunghezza dei cavi oggettivamente è contenuta, ma è bene ricordare che questo modello è stato progettato per essere integrato in soluzioni proprietarie SilverStone, che di certo non spiccano per grandi volumi interni (RVZ01 in primis, la cui recensione è accessibile al link seguente http://www.xtremehardware.com/recensioni/case-e-modding/silverstone-raven-rvz01-e-nt06-pro-videorecensione-analisi-termica-ed-analisi-tecnica-201401239420/). Durante il corso della recensione, nelle procedure di assemblaggio, non abbiamo avuto il minimo problema per quanto riguarda la lunghezza dei connettori di alimentazione, anche se è bene considerare che è stato utilizzato un banchetto aperto con dimensioni ridotte. Sconsigliamo vivamente l'installazione in modello tower, poiché sarà necessario dotarsi di prolunghe soprattutto per il connettore da 20+4PIN.

 

 

Ora una domanda: quali sono le caratteristiche tecniche più importanti che vi porteranno ad optare per un modello di un alimentatore invece di un altro? Indubbiamente il rapporto prezzo/prestazioni, poi senza ombra di dubbio l’efficienza, la rumorosità sotto carico, gli amperaggi sulla linea da 12V, l’affidabilità complessiva, il raffreddamento (che però è correlato al rumore, in questo caso ottimo e basso), ed ultimo ma non per importanza la stabilità dei voltaggi sotto carico. L’insieme di questi valori porta un alimentatore ad essere un’ottima scelta, nel tempo; una componente che tende ad essere sottostimata durante la fase di assemblaggio di un PC. Al contrario l’alimentatore è una parte fondamentale, che vi permetterà appunto di alimentare sistemi potenti, possibilmente con stabilità e silenziosità. Nell’evoluzione degli alimentatori, nel corso degli anni la linea da +12V è cresciuta costantemente, per far fronte alle grandi richieste di corrente, prima proprie solo della CPU ed ora prevalentemente delle schede grafiche dedicate.

 

In questo caso siamo dinanzi ad un prodotto che rappresenta il top per categoria, con un numero elevato di protezioni, un design appropriato e moderno, stabile, efficiente e soprattutto ben progettato (qualche piccola incertezza sul secondario). Essendo una soluzione proprietaria di SilverStone inoltre ha una compatibilità massima con questi modelli, quindi viene promosso a pieni voti perché è l’accoppiata perfetta per queste soluzioni.